sabato 13 luglio 2013

PostPICNIC! Arianna, disegna uno Snurwwyuzz


Oggi sono passata al Parco le Caprette di Reggio Emilia.
C'erano i bambini che giocavano, le caprette mangiavano l'erbetta ma mancava qualcosa. 
Mancava uno Snurwwyuzz.
Ho chiesto alla capra se lo aveva visto ma è era perplessa... non si vedeva dal giorno del Picnic.


         Davide Calì intervista.... ARIANNA FLORIS

Qual è stata l’impressione del tuo primo PICNIC?
È stata una bellissima esperienza, del tutto nuova e molto stimolante.
Impressione ottima. Per l'aria che si respirava, l'organizzazione, le caprette.

Raccontaci un po’ di sensazioni !
Si è trattato di una "prima volta". Imbarazzo, paura, ansia da prestazione... tutto nuovo. Ma cercare di rispondere con un disegno alle richieste delle persone è stato anche divertente, lo rifarei senz'altro.

Raccontaci un aneddoto della giornata?
La richiesta più strana: "Disegna uno Snurwwyuzz tutto peloso, pieno di mani... coi piedi a banana e le orecchie da mercante cataro... disegnalo sulla sua slitta trainata da sette kuttbindus maschi, nello splendore dei loro quadricorni..."